studio kpromos, consulenza web marketing          creazione siti internet - sviluppo siti dinamici in php - servizio traduzioni - consulenza web marketing
 
 
consulenza web marketing
Studio Kpromos:
          introduzione a Linux
consulenza web marketing

 

Linux, introduzione a Linux

Il sistema operativo libero, multitasking e gratuito

Linux è il mondo delle opportunità, delle scelte possibili. Questa introduzione a Linux è di omaggio a quanti hanno permesso il successo di Linux, la sua affermazione come sistema operativo libero.
immagine di Brescia, Studio Kpromos introduzione a Linux
La nascita del sistema operativo Linux non è stata frutto della casualità, al contrario. Gli eventi significativi che hanno portato alla nascita di Linux sono fondamentalmente tre:

Il primo è l'apparizione del sistema operativo UNIX la cui gestazione inizia con i lavori di Dennis Ritchie, durante gli anni '70, nei laboratori della AT & T (American Telephone and Telegraph Corporation). All'inizio il sistema era scritto in linguaggio assemblato, accettava solo due utenti e ricevette il nome di UNICS.

Nel 1973 venne riscritto il codice in linguaggio C, venne ampliato il numero di utenti e venne battezzato con il nome di UNIX. Si diffuse così attraverso le università di tutto il mondo. Tra queste ultime c'era anche l'Università della California di Berkeley che partecipò con molte innovazioni attraverso la BSD (Berkeley Software Foundation). Si era arrivati a costruire un sistema operativo robusto e stabile capace di realizzare dei lavori suddividendoli in molteplici e semplici compiti separatamente ma in modo sicuro. Nel 1982 uscirono sul mercato diverse versioni: AIX (IMB), XENIX (Microsoft), UNIX (BSD), ecc.. Pochi anni più tardi tutte queste distribuzioni si omologarono con lo stesso standard UNIX SYSTEM V Versione 4. La loro interfaccia allora era solamente alfanumerica (solo in modalità testuale). In quei tempi UNIX era una sistema che aveva bisogno di risorse hardware molto potenti che erano alla portata solamente di organizzazioni militari, amministrative o accademiche.

El secondo avvenimento è la nascita nel 1984 della FSF (Free Software Foundation - Fondazione per il Software Libero). L'obiettivo della fondazione era quello di creare un sistema operativo GNU, che si sarebbe chiamato UNIX e che sarebbe stato di libera distribuzione. Altro successo fue la creazione delle basi di un nuovo tipo di licenza per il software. E' la cosìdetta GPL (General Public License, Licenza Pubblica Generale), che permette distribuire i programmi in modo gratuito sempre che questi vengano accompagnati dal codice sorgente corrispondente. Oggi i termini GNU e GPL sono praticamente equivalenti.

Un terzo passo decisivo si produce nel 1987 quando il professore di sistemi operativi Andrews S. Tanenbaum, con la necessità di spiegare ai propri alunni come funzioni un sistema operativo da dentro, opta per scrivere un sistema operativo molto semplice pubblicando, al tempo stesso il codice sorgente. Si chiamò MINIX per la sua somiglianza con UNIX ed il proprio sistema di archivi "minix".

La idea di Tanembaum piacque ad uno studente finladese di informatica chiamato Linus Benedict Torvalds che aveva in mente di creare un sistema operativo come UNIX che però fosse capace di adattarsi all'hardware del proprio computer personale. Linus, ebbe inoltre l'idea di far conoscere il proprio progetto sotto licenza GPL a tutto il mondo, il 5 ottobre del 1991 dall'Università di Helsinki.

Da allora la crescia, l'uso e l'aumento delle prestazioni di Linux non si è arrestata, grazie all'elevato numero di sviluppatori, collaboratori altruisti ed utenti di tutto il mondo. Riassumendo le principali specifiche tecniche di Linux, come sistema operativo, si può dire che è:
  • Multiutente. Vari utenti, sotto la superivisione di un solo S O, condividono al tempo stesso tutte le risorse del computer, microprocessore, RAM, disco, stampante, ecc.. (sempre che ognuno abbia il proprio terminale formato da schermo e tastiera).
  • Multiprocesso. Ogni utente connesso al sistema può eseguire a sua volta vari compiti al tempo stesso.
  • Multipiattaforma. Essendo scritto in C, su può compilare per diverse architetture come Intel, Motorola, Alpha, Sparc, etc. La versione 3.0 di Linux Debian supporta fino a 11 piattaforme diverse.
  • Multiprocessore. Può funzionare in elaboratori che abbiano una placca base con più di un processore. Ammette architetture da 32 e 64 bits.
  • Server di rete. Può gestire l'accesso e l'uso delle risorse condivise di una rete locale composta da altre macchine siano queste Linux o no. Dispone dei servizi necessari per lavorare con reti esterne, come router, prestare servizi di sicurezza, o firewall, server ftp, ecc. E' un sistema orientato alle reti.
  • Interfaccia alfanumerica. Senza dubbio è il sistema più potente per interfaccia in linea di comando. Inoltre può essere utilizzato con interfaccia grafica, chiamata X-Windows, sulla quale possiamo installare due tipi di desktop diversi, scegliendo il KDE o lo GNOME, entrambi tanto funzionali ed intuitivi come quelli dei sistemi operativi che competono con Linux.
  • Stabile e sicuro. Una volta installato, e correttamente configurato, è il sistema più stabile e sicuro, caratteristica che condivide con il suo predecessore UNIX.
  • Gratuito. In generale non è necessario un investimento per acquistare tanto per il sistema operativo come per la maggior parte delle applicazioni per Linux, anch'esse gratuite.

Linux inoltre si distingue per:
  • eccellente ritorno sull'investimento (ROI), dal momento che Linux non ha costi di royalties o licenza.
  • versatilità. Linux funziona benissimo sia per attività di desktop e ufficio sia come piattaforma server.
  • economicità. Linux ha una barriera di costo d'ingresso e di sviluppo estremamente bassa.
Fonte: "Manual de Knoppix" di Víctor Alonso Barberán (protetto da licenza GPL)


Lo Studio Kpromos consiglia http://www.linux.org

 
kpromos kpromos kpromos kpromos kpromos kpromos
        

Kpromos introduzione a Linux, il sistema operativo libero.